Dal mese di febbraio 2023 prende avvio il Progetto "Sportello di Ascolto/Supporto Psicologico" 2022/2023 che ha la finalità di prevenire il disagio o malessere psicologico e aumentare il benessere di alunni/e, genitori e personale scolastico. Il servizio è svolto dal dott. Jacopo Bertacchi, Psicologo iscritto all'Albo dell'Ordine  degli Psicologi della Toscana. E' un servizio gratuito e vi si accede su base volontaria. Tale servizio si svolgerà il martedì mattina dalle 08:00 alle 11:00 presso la scuola (aula 9 a piano terra, in via Mazzini).

Per le indicazioni su come richiedere il servizio si allega la circolare insieme al modulo per il consenso dei genitori di figli minorenni.

 

La classe IV C ha aderito al progetto di “Un libro, tante scuole”, un modo per educare alla lettura, promosso dal Salone del libro di Torino ed ha ricevuto una copia speciale, una riedizione del libro di Antonio Tabucchi, “Sostiene Pereira” con una bella introduzione di Dacia Maraini. Il progetto prevede momenti di lettura ad alta voce in classe  e materiali di approfondimento messi a disposizione dal Salone sotto forma di incontri in varie gallerie d’Italia, nonché podcast e un book-blog dove poter pubblicare e condividere le riflessioni con altri studenti di tutta Italia. L’incontro finale è previsto a Torino per sabato 20 maggio alla XXXV edizione del Salone Internazionale del libro. 

Il Barsanti e Matteucci, come ogni anno, celebra il Giorno della Memoria e lo fa con una serie di iniziative volte a sensibilizzare gli studenti e al fine di ricordare la Shoah. È stata allestita all’ingresso della scuola una piccola mostra fotografica con le immagine che gli alunni fecero nel 2019 durante la loro esperienza con “Il treno della memoria”; inoltre le classi si collegheranno in diretta streaming con la Regione Toscana e insieme ai compagni delle altre scuole potranno assistere a diversi interventi che inizieranno alle 9,15 e termineranno a fine mattinata con il discorso del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. In allegato la circolare e il programma della diretta. Di seguito il link per il collegamento: https://www.regione.toscana.it/diretta-streaming

 

Quando l’Inferno dantesco diventa un gioco di ruolo. Gli studenti delle classi terze del Liceo Scientifico Barsanti e Matteucci partecipano al progetto «L’Inferno: un gioco di ruolo», proposto ed organizzato dalla professoressa Serena Franceschini in collaborazione con l’esperto esterno Marco Bertini, ex studente della nostra scuola, laureato in Psicologia che lavora nell’Editoria dei giochi di ruolo. Nei giorni scorsi si è tenuta la presentazione a Villa Paolina. «Gli obiettivi del progetto – spiega la professoressa – sono quelli di  stimolare l’immaginazione, la creatività e la socializzazione attraverso alter ego fantastici che devono attraversare l’Inferno di Dante Alighieri; m anche saper risolvere e affrontare le sfide attraverso la cooperazione e il supporto reciproco e incentivare e migliorare il dialogo e ovviamente – conclude Serena Franceschini - introdurre lo studio e la conoscenza della Commedia di Dante». Gli studenti affronteranno il progetto in due fasi: in primis ci sarà la presentazione del gioco alle classi a gruppi di 2, seguita da una breve avventura da giocare nelle singole classi e successivamente, in orario pomeridiano, sarà realizzata una campagna lunga di gioco con un gruppo di giocatori.