Nell’ambito della collaborazione italo-francese nel settore dell’istruzione, rafforzata dalla firma del Trattato del Quirinale del 26 novembre 2021, l’Ufficio Scolastico regionale per la Toscana, l’Istituto Francese Italia e l’Académie di Bordeaux, in collaborazione con il Liceo «N. Machiavelli» di Firenze, organizzano tre tavole rotonde “Regards croisés France / Italie” su

  • insegnamento delle lingue classiche
  • il percorso EsaBac
  • l’insegnamento della matematica.

L’evento, che si terrà il giorno 19 maggio 2022, alle ore 14.00, a Firenze, presso il teatro “Ottavio Rinuccini” del Liceo «N. Machiavelli», via Santo Spirito 39, sarà fruibile in presenza, per un massimo di 40 uditori, o in diretta streaming.

In entrambe le modalità è garantita la traduzione in italiano e in francese.

I relatori delle tre tavole rotonde appartengono, a vario titolo, al mondo dell’istruzione dei due paesi e hanno pluriennale esperienza relativamente alle metodologie e alle pratiche didattiche utilizzate nei tre ambiti sopramenzionati.

  1. La prima tavola rotonda intende offrire un’occasione di confronto sull’insegnamento delle Lingue e della cultura del mondo antico nei due paesi, in previsione di future collaborazioni e progettualità congiunte.
  2. La seconda tavola rotonda sarà dedicata al dispositivo EsaBac come esempio di percorso integrato che ha realizzato azioni di formazione congiunta.
  3. La terza tavola rotonda sull’insegnamento della matematica permetterà di mettere in risalto le attività e le sperimentazioni di formazione binazionale già realizzate in Toscana in questa disciplina a partire dall’a.s. 2020-2021 e le possibili prospettive future di collaborazione in questo ambito.

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi compilando il form reperibile al seguente link: https://bit.ly/3Fu3lk8 entro martedì 17 maggio p.v.

Coloro che hanno richiesto di partecipare in presenza riceveranno una e-mail di conferma. Il link per la partecipazione dell’evento in streaming sarà inviato direttamente all’indirizzo e-mail di contatto inserito nel form al momento dell’iscrizione.

In allegato, ulteriori informazioni e programma dell'attività di formazione.

Allegati:
Scarica questo file (m_pi.AOODRTO.REGISTRO UFFICIALE(U).0005721.10-05-2022.pdf)informazioni URT[ ]295 kB
Scarica questo file (Programma tavola-rotonda.pdf)Programma tavola-rotonda.pdf[ ]171 kB

Giovedì 12 maggio alle ore 15.30 si è tenuta la Cerimonia di Premiazione per il Premio Asimov 2022, sesta edizione.

Il nostro Liceo ha partecipato alla cerimonia di premiazione, svoltasi nuovamente in presenza, con due dei tre vincitori, presso la sede INFN di Pisa.

Le studentesse sono state accompagnate dalla loro insegnante, prof.ssa Lucia Orobello, in rappresentanza dell'istituto.

La cerimonia è stata trasmessa in streaming a questo indirizzo, dove è possibile rivedere l'evento:

https://www.youtube.com/watch?v=T1adRbfwgJw

Numerosi i compagni e le compagne di classe dei tre premiati che hanno seguito e sostenuto i nostri allievi vincitori.

Alle 17.30 le sedi regionali in cui si è svolta la premiazione si sono collegate tra loro e è stato annunciato il vincitore del Premio Asimov 2022: si è trattato di un pari merito tra Agnese Collino, "La malattia da 10 centesimi", e Licia Troisi, "La sfrontata bellezza del cosmo".

I ringraziamenti ancora una volta vanno a tutte le studentesse e a tutti gli studenti per aver partecipato numerosi anche quest'anno al concorso, per il loro impegno e che ha visto il Liceo Barsanti e Matteucci secondo istituto della Toscana per numero di partecipanti.

Fra alcuni giorni sarà pubblicato un elenco di allievi che hanno ricevuto buone valutazioni, anche se non vincitori.

I ringraziamenti vanno, oltre che ai docenti già menzionati in un precedente post, al dirigente scolastico, prof. Andrea Menchetti, per aver supportato, anche quest'anno, la partecipazione dell'Istituto al premio.

L'Italia è un paese per giovani?

Questo il titolo della Giornata che ha visto i rappresentanti del Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana ospiti alla Camera dei Deputati su invito del presidente Roberto Fico dove si è tenuta l'ultima seduta plenaria dell'anno.

I giovani "parlamentari" sono intervenuti su tematiche che hanno spaziato dalla rappresentanza giovanile in politica, su istruzione e università, su Neet (acronimo inglese di "Young people" Neither in Employment or in Education or Training, o anche "Not (engaged) in Education, Employment or Training") e fuga dei cervelli, gender gap in politica, effetti della pandemia sul benessere psicologico dei giovani.

Ai nostri giovani rappresentanti i ringraziamenti di tutti gli studenti toscani, che li hanno scelti come loro rappresentanti, per il loro impegno, per il lavoro svolto nel corso dell'anno, con l'augurio che questa esperienza continui a dare frutti negli anni futuri.

Un grazie anche ai loro insegnanti che, nelle diverse scuole, hanno coordinato i diversi gruppi e supervisionato questa attività nelle sue diverse fasi: nel nostro liceo, la coordinatrice del progetto è stata la prof.ssa Chiara Pellegrini.

 

 

 

O.M. n. 112 del 6 maggio 2022. Procedure di aggiornamento delle graduatorie provinciali e di istituto di cui all’articolo 4, commi 6-bis e 6-ter, della legge 3 maggio 1999, n. 124 e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo.

Avviso aperura funzioni telematiche per la presentazione telematica delle istanze.

 

In allegato, le informazioni relative alle procedure. Si ricorda che la data di chiusura è 31/05/2022.

Gli studenti del Barsanti e Matteucci pellegrini per un giorno.

Le classi terze del Liceo scientifico cittadino si sono recate a Lucca per conoscere i simboli e le simbologie della via Francigena e più in generale il significato di viaggio nel suo insieme.  Dunque gli alunni, accompagnati dai loro insegnanti e dall’archeologo Francesco Niccoli, hanno riscoperto l’antica via di pellegrinaggio e di fede che attraversa il nostro territorio. Hanno potuto imparare così a capirne l’importanza, non solo come via di collegamento tra luoghi diversi e lontani e Roma, la meta finale, ma anche come occasione di scambio di conoscenza e di cultura tra persone, i pellegrini provenienti da tutta Europa, e la città di Lucca.

“La lezione itinerante – spiegano i docenti – ha fatto da coronamento al percorso già iniziato in classe e ha avuto come punto di incontro e di partenza la Cattedrale di San Martino che custodisce da secoli al suo interno il Volto Santo di Lucca e dopo aver spiegato il labirinto, simbolo importante di pellegrinaggio, e individuato i santi protettori dei pellegrini hanno proseguito il cammino con l’ausilio di una pianta della città alla ricerca e riscoperta dei numerosi ospedali, antichi ricoveri ormai dimenticati. Ma non finisce qua, infatti – continuano i docenti – gli alunni hanno potuto comprendere il viaggio anche nel presente grazie ai laboratori organizzati da Caritas e Missionari durante la settimana dell’Educazione».

«È stata una bella esperienza – raccontano gli studenti – abbiamo imparato tante cose nuove, ma soprattutto e finalmente siamo riusciti a stare tutti insieme in un contesto diverso da quello scolastico. È stata la prima uscita didattica dopo tre anni di Covid».

Le classi partecipanti sono state la 3A, 3B, 3C, 3D e 3H.