Rivolto agli studenti dell'ultimo anno, per la preparazione al concorso di ammissione della Scuola Normale Superiore. Le lezioni saranno tenute da studenti ordinari di Chimica della Scuola Normale Superiore. Sarà rilasciato un attestato di partecipazione con riportato il quantitativo di ore di lezione frequentate. Sarà inoltre possibile inquadrare l’iniziativa nell’ambito del Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, previa opportuna richiesta.

Per permettere uno svolgimento efficace il numero di posti sarà limitato. È previsto un breve test di ammissione, che consiste nella risoluzione di alcuni problema di Chimica, attraverso il quale selezioneremo i più meritevoli di partecipare. I testi dei problemi saranno pubblicati il giorno 13 Dicembre p.v. alle ore 12:00 sul sito https://stagechimica.sns.it, assieme ad istruzioni più dettagliate per il loro svolgimento. Le risoluzioni proposte dallo studente dovranno essere caricate nel form di iscrizione entro il giorno 11 Gennaio 2023 alle ore 18:00.

Per far fronte alle spese per l'alloggio degli alunni partecipanti e per il materiale didattico fornito, è previsto il pagamento in loco di una quota di partecipazione; il vitto verrà invece offerto dalla Scuola Normale Superiore.
Per gli studenti e le studentesse provenienti da famiglie con reddito basso la Scuola Normale Superiore erogherà 2 borse che copriranno la quota di partecipazione. Gli studenti e le studentesse che desiderano richiedere una di queste borse dovranno presentare l’attestazione ISEE al momento dell’iscrizione.

Eventuali informazioni aggiuntive e le esatte modalità di partecipazione sono disponibili sul sito https://stagechimica.sns.it; per ulteriori chiarimenti è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Si allegano la graduatoria del PROGETTO ERASMUS+ 2022-1-IT02KA121-SCH-000056454 e il verbale della seduta tenutasi il giorno 30 Novembre 2022. Per la griglia di valutazione utilizzata, si rimanda al precedente articolo.

Gli studenti delle classi 5B e 5G, nei giorni scorsi si sono recati a Pisa per poter visitare a Palazzo Blu la mostra "I Macchiaioli". Gli alunni, accompagnati dagli insegnanti Chiara Taviani, Gianmarco Apollonio ed Eleonora Prayer, hanno avuto l'opportunità di vedere e sentire le minuziose spiegazioni della guida che il museo ha messo a disposizione, una retrospettiva di oltre 130 opere, provenienti prevalentemente da collezioni private e da musei come le Gallerie degli Uffizi, il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, la Galleria d’arte moderna di Genova e la Galleria Nazionale d’arte Moderna di Roma. 

Lisa Cerri, studentessa del nostro Liceo nella classe 4A racconta la sua bellissima esperienza all'Erasmus. "Ho svolto il progetto Erasmus a Teror nell’isola Gran Canaria. Ospite di una famiglia, ho avuto la possibilità di vivere per una settimana la vita di un adolescente spagnolo. 

Andando a scuola, ho imparato un sistema scolastico differente con un diverso approccio allo svolgimento delle lezioni. 

Ho avuto modo di conoscere l’isola e le loro tradizioni e sono uscita con i ragazzi spagnoli, rendendomi conto di quanto in realtà siamo simili nella maggior parte delle cose che facciamo.

Questa esperienza mi è piaciuta moltissimo perché ho imparato realmente l’importanza dell’accoglienza verso il prossimo e quanto arricchisca la conoscenza di una cultura diversa dalla mia". Di seguito il link creato dalla studentessa dove è possibile visionare la sua esperienza: 

 

 

Si allega la nomina dei componenti della Commissione e la griglia di valutazione stilata dal Consorzio delle 30 scuole accreditate a ERASMUS+ che verrà utilizzata dalla Commissione stessa per la valutazione delle candidature e successiva graduatoria.

Per ulteriori informazioni contattare il referente del progetto Prof.ssa Francesca Carboni.

 

In allegato il modulo da compilare per avere i rimborsi relativi a uscite didattiche e viaggi d'istruzione.

 

Il Liceo Scientifico di Barsanti e Matteucci di Viareggio propone come attività di orientamento per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado, la scuola aperta. Il primo appuntamento si terrà sabato 26 novembre in due turni dalle ore 15 alle 16, 30 e dalle 16, 30 alle 18 senza alcuna prenotazione. Gli insegnanti e  gli studenti di quarta e di quinta saranno a disposizione di alunni e genitori per presentare le caratteristiche dell’offerta formativa del Liceo. Il secondo appuntamento sarà invece il 17 dicembre

Gli studenti del Liceo scientifico Barsanti e Matteucci dicono «No» alla violenza sulle donne e lo fanno dando vita ad una mostra fotografica che vuol «rompere le righe» degli stereotipi. Sì perché gli alunni e le alunne delle classi quinte coordinati dalle insegnanti Arianna Pecchia Ramacciotti, Lara Casadio ed Eleonora Prayer hanno voluto dare risalto alle donne che nel passato o nel presente hanno dimostrato la loro forza, la loro bellezza fisica, culturale e intellettiva. «Solitamente – commentano gli studenti – quando si parla della violenza di genere si dà il via a scene drammaticamente violente, che hanno come protagoniste donne che dalle immagini appaiono spaesate, deturpate e impaurite. Poche volte, invece, viene messo in primo piano l’aggressore in tutta la sua bruttezza e crudeltà. Questa mostra – concludono gli alunni – vuole essere un piccolo esempio contro ogni stereotipo di genere ed è per questo che abbiamo scelto donne che ieri o oggi, hanno in qualche modo cambiato il mondo oppure semplicemente dimostrato di essere grandi donne». La piccola, ma importante kermesse fotografica tanto voluta dalla dirigente Silvia Barbara Gori è stata inaugurata il 25 novembre nella sede del Liceo Scientifico Barsanti e Matteucci. «Ogni classe – spiegano le insegnanti organizzatrici - ha scelto una tematica in relazione alle donne; la 5A con la donna e la scienza: Rita Levi Montalcini, Samantha Cristoforetti e Maria Salomea Skłodowska. La 5B ha scelto Giovanna D’Arco, Elnaz Sarbar Boczek (attivista iraniana) e Gauri Lankesh, attivista induista uccisa. La 5C invece si è buttata sull’arte e non poteva mancare Artemisia Gentileschi con le sue opere. La 5D invece ha optato per Frida Kahlo, Malala Yousafzai e Anna Frank; la 5H le donne giornaliste: Matilde Serao, Oriana Fallaci e Agnese Pini che oggi, giovanissima,  è direttrice di tre quotidiani nazionali. Infine la 5G ha scelto la donna nello sport: Serena Wiliams, Paola Egonu e Giulia Quintavalle, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Pechino, che ha voluto partecipare alla mostra organizzata dagli studenti del Barsanti e Matteucci, inviando loro un video con parole veramente importanti: «Come donna, atleta e allenatrice vi posso assicurare che da sempre lotto per sensibilizzare i giovani a rispettare le regole, se stessi e gli altri. Tutti i giorni sono importanti per rispettare le donne. Non deve esistere la diversità di genere e le competenze di ognuno devono essere premiate: ogni persona che si mette in risalto per i suoi risultati deve essere presa in considerazione a prescindere dal genere. Lottiamo per questo, alleniamoci per vincere e sensibilizzare i giovani contro gli stereotipi di genere».

 

Allegati:
Scarica questo file (mostra.jpeg)mostra.jpeg[ ]138 kB

 La professoressa di Lettere Lucia Orobello è ospite a Parigi per le attività di job-shadowing. La dirigente del Lycée Paul Valéry ha accolto i docenti. Alleghiamo le immagini della giornata di accoglienza. 

 

Allegati:
Scarica questo file (erasmus.jpeg)erasmus.jpeg[ ]256 kB
Scarica questo file (erasmus1.jpeg)erasmus1.jpeg[ ]105 kB
Scarica questo file (erasmus2.jpeg)erasmus2.jpeg[ ]75 kB
Scarica questo file (erasmus3.jpeg)erasmus3.jpeg[ ]71 kB
Scarica questo file (erasmus4.jpeg)erasmus4.jpeg[ ]73 kB
Nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, si è aperto a Firenze il nuovo anno legislativo del Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana. Il Liceo Scientifico Barsanti e Matteucci è una delle scuole rappresentate, con due alunni eletti: Clorinda Chicca della Quinta H e Daniele Fusco della Quarta H. 
Al termine di un seminario di formazione, intenso e stimolante, i giovani e le giovani parlamentari - che rappresentano la comunità scolastica della regione - hanno iniziato il loro impegno nella più importante istituzione rappresentativa studentesca.
"Parole e pace. Il diritto di informare ed essere informati in tempo di guerra e in tempo di pace": questo l'argomento della due-giorni a Montecatini che ha permesso ai giovani di confrontarsi sui temi della memoria storica, del ruolo dell'informazione, della costruzione della pace. Tra i relatori Noam Pubko di Rondine - Città della pace, Fabio Tonacci inviato di guerra di La Repubblica, Ugo Caffaz esponente della comunità ebraica di Firenze, Matteo Mazzoni dell'Istituto Storico della Resistenza di Firenze.
 
Allegati:
Scarica questo file (parla.jpeg)parla.jpeg[ ]54 kB
Scarica questo file (parla1.jpeg)parla1.jpeg[ ]138 kB
Scarica questo file (parla3.jpeg)parla3.jpeg[ ]134 kB