In allegato il bando per la selezione di un esperto psicologo e i requisiti per partecipare.

Allegati:
Scarica questo file (bando psicologo.pdf)bando psicologo.pdf[ ]507 kB

Anche il liceo scientifico Barsanti e Matteucci ha partecipato alla settimana dedicata allo sport e all'inclusione, la Special Olympics Week di basket, che si è tenuta in tutta Europa dal 28 Novembre al 5 Dicembre coinvolgendo ben 25000 atleti.
In particolare si è distinta la classe 1G il cui alunno Campostrini Emanuele si è meritato il Diploma, sostenuto dal tifo e dall'incoraggiamento di tutti i compagni di classe.

 

  47 studenti del Liceo sosterranno gli esami per conseguire la certificazione B2 First Certificate of English. I test si terranno il 16 e 17 dicembre. 
Gli studenti hanno frequentato un corso con cadenza settimanale in orario pomeridiano da gennaio a fine maggio e hanno ripreso la preparazione in aula dall’inizio di ottobre; le lezioni con una docente madrelingua (per le sessioni di esame orale e ascolto) si concluderanno mercoledì prossimo, il 7 dicembre.
A tutti auguriamo di riuscire al meglio e di raccogliere i frutti del loro impegno.
 

Gli studenti della 4H a lezione di social con don Alberto Ravagni, il parroco che è diventato la star dei social: su TikTok lo seguono 92 mila persone, 139 mila su Instagram, senza parlare dei 146 mila iscritti al suo canale YouTube.   L'incontro è stato organizzato in diretta web dall'Istituto Pertini di Lucca e  hanno preso parte diverse scuole della provincia. I nostri studenti, oltre ad ascoltare i racconti di don Alberto, hanno potuto anche intervistarlo con alcune domande sia sulla sua vita privata, ad esempio il motivo per cui ha rotto i rapporti con Fedez, sia sul futuro della Chiesa. 

 

Gli studenti delle classi 2^B, 2^D e 2^I del nosto Liceo, nei giorni scorsi, si sono recati al Teatro Jenco per partecipare allo spettacolo I Labirinti del male, dove  l’ex comandante del Ris di Parma Luciano Garofano e l’attrice Giorgia Ferrero hanno portato in scena il problema della violenza contro le donne rivelando aspetti nascosti dell’emergenza femminicidi e storie di conflitto tra ragione e passione. Al termine dello spettacolo si è aperto un dibattito fra i vari studenti e il gruppo che lo aveva portato in scena, per sensibilizzare i giovani sul tema della violenza di genere.